Come aggiornare il Kernel linux e tenerlo sempre aggiornato

Vi ricordo che il Kernel e’ il cuore di Linux e funge da interfaccia tra Software e CPU Memoria e Device dell’ Hardware

Ogni distribuzione al momento del rilascio viene distribuita con una specifica versione del Kernel di Linux, poi ogni tanto mediante l’apposito programma di aggiornamento del sistema che varia

da distribuzione a distribuzione può venire proposto l’aggiornamento del kernel stesso.

Ci sono casi in cui pero’ alcune versioni del kernel entrano in conflitto con l’hardware in uso e si rende necessario forzare l’aggiornamento prima del rilascio ufficiale.

In questi casi come e’ successo a me per esempio dopo la installazione di Mint 18.3, per problemi di schermata nera al boot, puo’ essere utile aggiornare il Kernel.

Esiste una utility UKUU che permette di scaricare versioni piu’ aggiornate del kernel e una volta installata vi tiene anche aggiornati sulle nuove versioni disponibili permettendovi di decidere se installare gli aggiornamenti oppure no.

 

E’ sicuramente compatibile con Debian e derivate quindi anche Ubuntu e Mint e altre ….

Prima di descrivere UKUU puo’ essere utile sapere come forzare la visualizzazione del GRUB all’avvio per poter scegliere una versione precedente piu’ vecchia nel caso che il nuovo kernel generi problemi.

Per visualizzare il GRUB sempre ad ogni avvio occorre aprire un terminale di linux e digitare:

sudo gedit /etc/default/grub  per editare il file di configurazione del Grub…

dovete cercare la istruzione: GRUB_HIDDEN_TIMEOUT=0 e modificarla mettendo il simbolo # davanti alla fine dovra’ essere cosi: #GRUB_HIDDEN_TIMEOUT=0

fatto questo occorre cercare la istruzione : GRUB_TIMEOUT e modificarla per esempio cosi’ : GRUB_TIMEOUT=15

e salvare il file.

In questo modo gli si dice di visualizzare il grub e attendere 15 secondi prima di proseguire in automatico ma avrete tutto il tempo per selezionare la seconda voce del menu del grub e scegliere con quale versione del Kernel avviare il sistema.

Per rendere effettive le modifiche occorre dare il seguente comando prima del riavvio : sudo update-grub

p.s. gedit e’ un editor di sistema se non installato lo potete installare prima di eseguire il tutto oppure usare al posto di gedit l’editor da voi preferito.

Veniamo ora a UKUU 

UKUU sta per “Ubuntu Kernel update utility” ed è un app molto utile per gli smanettoni… Vediamo insieme a cosa serve e come installarla.

UKUU è semplice da usare e facilita la vita  a chi vuole cambiare kernel al volo. L’app vi aiuta infatti ad installare un nuovo mainline kernel su Ubuntu e derivate (compreso Linux Mint).

Ukuu vi semplifica la vita perchè vi permette di trovare, installare e rimuovere questi kernel con un click

  • Mostra una lista di kernel che trovate su kernel.ubuntu.com
  • Controlla la presenza di aggiornamenti (configurabile)
  • Mostra una notifica se viene rilasciato un nuovo kernel

Si puo’ installare aggiungendo un nuovo repository:

  1. sudo add-apt-repository ppa:teejee2008/ppa
  2. sudo apt-get update && sudo apt-get install ukuu

oppure come ho fatto io scaricando il pacchetto dal sito ufficiale :

Io sono andato prima qui: https://launchpad.net/ukuu

poi selezionando home page del progetto : http://www.teejeetech.in/p/ukuu-kernel-upgrade-utility.html ( qui trovate i .deb per Debian, per Ubuntu e derivate o i .run per altre distribuzioni)

Una volta installato lo si avvia e vi fara’ vedere la lista dei kernel esistenti e da installare e potete installare o rimuove i vari kernel

Automaticamente andra’ in avvio automatico quindi vi avviserà ogni volta che sarà presente un aggiornamento del kernel che io ho sempre fatto e non ho mai avuto problemi.

Rimuovere dal sistema i vecchi kernel e mantenere solo gli ultimi due

Esiste un tool, chiamato ‘purge-old-kernels‘, creato da Kirkland. E’ tutto cio’ che vi serve per rimuovere il noiosissimo messaggio che vi comunica l’assenza di spazio in /boot.

Tra l’altro, mantenere sul disco queste vecchie versioni dei kernel precedentemente utilizzati, potrebbe anche andare a creare conflitti e impedire l’installazione delle nuove versioni.

Il software ‘purge-old-kernels’ è disponibile nel repository di Ubuntu 16.04 LTS (Xenial Xerus), precisamente nel byoubu package.

Per installarlo aprite il terminale e fate un copia incolla dei seguenti comandi:

  1. sudo apt install byobu
  2. sudo purge-old-kernels
Il primo vi permette di installare il byobu package poi andrete a eseguire il software coi privilegi d’amministratore per rimuovere i vecchi kernel.
E’ importante eseguirlo come root.
Quindi da terminale : sudo purge-old-kernels
Una volta lanciato il programma impiegherà un lasso temporale strettamente legato allo stato del pc nel momento dell’esecuzione.
Se è tanto tempo che non pulite il sistema e avete provato diversi kernel l’attesa sarà certamente più lunga.
Purge-old-kernels è anche disponibile per le altre versioni di Ubuntu nella relativa  pagina di GitHub.
Buon aggiornamento di Kernel
Roberto Lissandrin
Roberto Lissandrin

Sono un Tecnico informatico che ormai da tanti anni lavora nel settore, passando da ruoli di operatore di sistemi mainframe ibm ad analista programmatore sempre su mainframe IBM in R.P.G e poi su personal computer utilizzando linguaggi come Basic, db4, clipper. Successivamente ho lavorato su server web utilizzando linguaggio Html e Php per lo sviluppo pagine statiche e dinamiche, ho maturato anche una buona conoscenza del database Mysql. In questi ultimi anni mi sono dedicato ad attivita' sistemistica, operativa e didattica su personal computer windows e linux e allo sviluppo software per applicazioni web in php-mysql oltre che all'utlilizzo, assistenza e manutenzione del portale dell'Universita' di Ferrara, realizzato mediante Cms PLone.

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: