Linux MInt 20 Ulyana

Come al solito dopo alcuni mesi dal rilascio ufficiale della LTS di Ubuntu, in questo caso la 20.04, esce la nuova release LTS di Mint che non perde la consuetudine di assegnare nomi femminili alle varie versioni, Ulyana in questo caso per la versione 20.

Mint 20 esce con le ormai consuete interfacce grafiche: Cinnamon, Mate e Xfce. https://linuxmint.com/

mint20

Dalla pagina di download è possibile scegliere la versione da scaricare, https://linuxmint.com/download.php la prima cosa degna di nota e’ che ormai le versioni 32bit sono state abbandonate ma questa è una scelta che ormai diverse distribuzioni hanno fatto.
Probabilmente mantenere aggiornate diverse versioni era oneroso oppure le nuove release sono adatte solo per hardware recente a 64 bit.

Chi avesse un hardware a 32 bit puo’ sempre scaricare e installare la versione appena precedente che ancora supporta il 32bit https://linuxmint.com/release.php?id=36 la 19.3 in questo caso.

A questo link si possono consultare le novita’ della nuova mint 20 per i tre desktop supportati https://linuxmint.com/rel_ulyana.php

Per la versione Cinnamon principalmente sono:

  • Kernel aggiornato 5.4 ;
  • introduzione del programma di condivisione facile tra pc Warpinator ( ma da quello che ho capito vale solo tra pc che abbiano lo stesso programma installato);
  • Migliorato il supporto per driver grafici Nvidia che consente per chi lo possiede di avviare con tasto destro un programma sfruttando a pieno quel tipo di scheda grafica;
  • Le icone si sistema in basso a destra nella barra delle applicazioni con grafica nuova;
  • Nuova versione di Cinnamon la 4.6
  • Miglioramenti per la Xapps installate;
  • gdebi migliorato (per installazione pacchetti .deb)
  • Alcuni miglioramenti di sistema (Apturl è passato dal backend da Synaptic ad Aptdaemon. Le raccomandazioni APT sono abilitate per impostazione predefinita per i pacchetti appena installati (non per gli aggiornamenti). Snapd è disabilitato per impostazione predefinita e i pacchetti APT non possono installarlo. Alle sessioni live in esecuzione su Virtualbox viene automaticamente aumentata la risoluzione a un minimo di 1024×768.
  • Migliorati e modificati i temi le icone e sfondi desktop
  • e altro

Questa versione viene fornita con il firmware linux 1.187 e il kernel 5.4 di Linux.

Che dire, non resta che provare questa nuova Release avendo sempre l’accortezza soprattutto nei pc di produzione (lavoro) di aggiornare almeno 2 o 3 mesi dopo l’uscita perche’ anche linux ormai esce con diversi Bug poi nel tempo risolti.

Si raccomanda di provare la versione Live prima della installazione per verificare la compatibilità hardware.

Post utili possono essere:
La guida post installazione: https://www.marcosbox.org/2020/06/linux-mint-20-guida-post-installazione.html
di marco’s box sempre utile.

Prossimamente quando deciderò di aggiornare la mia 19.3 alla 20 vi prometto un post dettagliato a riguardo per ora mi limito
a testarla su virtualbox in macchina virtuale.

Documentazione in Italiano la trovate nel sito ufficiale qui: https://linuxmint.com/documentation.php

S.E.&O.
Roberto Lissandrin

Questo slideshow richiede JavaScript.

Roberto Lissandrin

Sono un Tecnico informatico che ormai da tanti anni lavora nel settore, passando da ruoli di operatore di sistemi mainframe ibm ad analista programmatore sempre su mainframe IBM in R.P.G e poi su personal computer utilizzando linguaggi come Basic, db4, clipper. Successivamente ho lavorato su server web utilizzando linguaggio Html e Php per lo sviluppo pagine statiche e dinamiche, ho maturato anche una buona conoscenza del database Mysql. In questi ultimi anni mi sono dedicato ad attivita' sistemistica, operativa e didattica su personal computer windows e linux e allo sviluppo software per applicazioni web in php-mysql oltre che all'utlilizzo, assistenza e manutenzione del portale dell'Universita' di Ferrara, realizzato mediante Cms PLone.

Ciao lascia un tuo commento, sarò felice di risponderti. Grazie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: