PC Rescue Tool – una live di Linux basata su Ubuntu Mate, mirata all’assistenza tecnica

Pc Rescue Tool

 PC Rescue Tool di Bertrando Goio è una live di Linux basata su Ubuntu Mate, mirata all’assistenza tecnica.

I principali obbiettivi di PC Rescue Tool sono:

  • recupero dati (anche da supporti danneggiati)
  • diagnostica
  • copia/clonazione delle partizioni o del sistema
  • gestione delle partizioni
  • criptazione/decriptazione
  • rilevamento minacce
  • gestione della rete e delle connessioni
  • riparazione del bootloader

Viene inoltre data la possibilità di navigare con Tor e di avere un link pronto per Firefox già in navigazione privata e con sandbox (Firejail).

Tor Browser è un software gratuito che consente di navigare online restando anonimi. Usufruendo dei servizi messi a disposizione, infatti, è possibile far sì che collegandosi ad un sito Web non vengano fornite informazioni personali, nascondendo la propria connessione dietro una fitta rete di nodi distribuiti in tutto il mondo. Il funzionamento di Tor è infatti piuttosto semplice: attivandolo sul proprio computer, ogni richiesta effettuata ad un server non avviene in maniera diretta, bensì rimbalza per altri nodi per garantire maggiore protezione, fornendo all’utente finale quanto richiesto in brevissimo tempo. Semplice da configurare e del tutto trasparente all’utente, rappresenta ad oggi una delle migliori soluzioni nel settore della navigazione anonima in Internet.

La navigazione anonima con Tor:
Utilizzando Tor, quindi, è possibile rendere più difficile l’intercettazione di informazioni personali durante la navigazione. Collegandosi normalmente ad un sito Web, infatti, vengono forniti una serie di dati relativi alla propria connessione, come ad esempio l’indirizzo IP, il quale in qualche modo può essere utilizzato per risalire geograficamente all’utente che ha effettuato la richiesta. Sfruttando invece Tor si può aggirare tale problema, nascondendo la propria connessione all’interno di un network di server virtuali (relay) gestiti da volontari e messi a disposizione proprio a tale scopo.

Tali server fungono quindi da router tra l’utente ed il server, mediando ogni comunicazione e rendendo quindi impossibile al server conoscere la reale identità del client che ha inviato una richiesta. Tale operazione di filtraggio rende quindi la navigazione sensibilmente più sicura, affidabile e protetta, senza tuttavia offrire una garanzia pari al 100% da tale punto di vista. In più, Tor può essere utilizzato per accedere a siti Web ai quali è impossibile collegarsi utilizzando la propria connessione, ad esempio a causa di blocchi imposti dal proprio provider. Il tutto, poi, avviene utilizzando comunicazioni a bassa latenza, riducendo al minimo i ritardi dovuti agli step intermedi richiesti.

Ma torniamo alla distribuzione realizzata e manutenzionata da : Bertrando Goio

Uno dei punti di forza di PC Rescue Tool, oltre che nella grande quantità di software presente nella sua flessibilità d’uso, risiede nel suo essere basato sull’ultima versione di Ubuntu LTS, il che garantisce un giusto equilibrio tra stabilità e aggiornamenti, ma, non in ultimo, anche un supporto pieno al Secure boot Uefi etc.

PC Rescue Tool viene aggiornata senza un calendario, ma con l’obbiettivo di avere almeno quattro versioni all’anno, al fine di fornire un prodotto sempre aggiornato.

Riferimenti:

http://pcrescuetool.altervista.org/

https://www.facebook.com/pcrescuetool

Il sito offre anche una versione minimale di PC Rescue Tool, basata su Open Suse: senza interfaccia grafica, CLI PC Rescue Tool, offre in meno di 350Mb una serie di programmi tutti da linea di comando.

A breve uscirà una nuova release in cui saranno inclusi diversi aggiornamenti tra cui: script per cambiare velocemente la mappatura della tastiera.
E’ prevista entro poco anche una versione a 32 bit della versione CLI (minimale).

La versione principale sarà invece sempre a 64 bit.

Il sito è corredato di lista dei pacchetti ed è affiancato da una pagina Facebook in cui vengono non solo fornite notizie e consigli sul prodotto, ma consigli e news sul mondo Linux in generale.

NOTA: PC Rescue Tool, non è né una pentesting distro, né una forensic distro, benché contenga molti degli strumenti tipici di questo tipo di distribuzioni.

Roberto Lissandrin

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: